HomeNewsCome Melania Trump ha cercato di snobbare Ivanka all'inaugurazione di Trump

Come Melania Trump ha cercato di snobbare Ivanka all’inaugurazione di Trump

Melania e Ivanka TrumpMark Wilson/Getty Images

Da quando il presidente Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali del 2016, si è vociferato che la first lady Melania Trump non va d’accordo con la figlia maggiore del marito, Ivanka Trump. Gran parte della presunta discordia ha a che fare con Ivanka e suo marito, Jared Kushner, cercando di affermare il loro potere alla Casa Bianca un po ‘troppo forte. “[Ivanka] ha trattato la residenza privata come se fosse la sua casa”, ha scritto l’autrice Mary Jordan nella sua biografia non autorizzata del giugno 2020 su Melania, L’arte del suo affare. “Melania non piaceva. Quando lei e Barron finalmente si trasferirono, mise fine alla ‘porta girevole'”. E Ivanka chiama Melania “Il Ritratto” a causa di quanto poco parla, come Jordan ha affermato nel libro.

Naturalmente, Melania e Ivanka si sono scrollate di dosso le voci della faida in pubblico, con entrambi lodando l’altro. Il Capo di Stato Maggiore della first lady, Stephanie Grisham, ha detto L’Atlantico nell’aprile 2019 che Ivanka e Melania hanno sempre avuto una “relazione stretta”.
Ma proprio quando pensavi che la tensione si fosse sobbollita, nell’agosto 2020 è emerso un nuovo reclamo sulla coppia. Questa volta la voce è venuto dal libro, Melania e me, un lavoro scritto dall’ex amica e consigliera di Melania, Stephanie Winston Wolkoff. Come Winston Wolfkoff ha affermato nel suo libro, Melania ha cercato di snobbare Ivanka in un giorno molto importante – l’inaugurazione di Trump nel 2017. Ecco cosa aveva da dire.

Melania Trump ha in programma ‘Operazione Blocca Ivanka’?

Ivanka e Melania TrumpPatrick Smith/Getty Images

Per coloro che non hanno mai sentito il nome prima, Stephanie Winston Wolkoff è un ex produttore del Met Gala che è stato incaricato dai Trump di aiutare a pianificare l’insediamento del presidente Donald Trump. Ma invece di organizzare quella che avrebbe dovuto essere una giornata emozionante, Winston Wolkoff sostiene di aver trascorso la maggior parte del suo tempo cercando di aiutare Melania Trump a ridurre al minimo la presenza di Ivanka Trump all’evento. “Era l’inaugurazione di Donald, non di Ivanka”, scrisse Winston Wolkoff Melania e me, per un estratto in New York rivista L’Intelligencer. “Ma nessuno è stato abbastanza coraggioso per dirle che. Melania non era entusiasta di Ivanka che guidava il programma e non lo permetteva. Né era felice di sentire che Ivanka ha insistito per camminare nella parata di Pennsylvania Avenue con i suoi figli.”

La tensione si sarebbe intensificata quando Ivanka ha mandato a Melania una foto dell’ex presidente Barack Obama con la sua famiglia il giorno dell’inaugurazione, cercando di costruire un caso per il suo clan di essere davanti e al centro della cerimonia.” È bello avere una famiglia con lui per questo momento speciale”, ha scritto Ivanka, per Winston Wolkoff. Di conseguenza, Melania avrebbe arruolato Winston Wolkoff in “Operazione Blocco Ivanka”, anche riorganizzando i posti a sedere alla cerimonia di giuramento in modo che le foto-ops di Ivanka sarebbero limitate.
“Sì, l’Operazione Blocco Ivanka era meschina”, scrisse Winston Wolkoff, L’Intelligencer Estratto. “Melania era in questa missione. Ma nella nostra mente, Ivanka non avrebbe dovuto farsi al centro dell’attenzione nell’inaugurazione di suo padre.”

Il libro di Winston Wolkoff è uscito il 1 settembre 2020.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top