HomeNewsIl dermatologo cosmetico smentisce per noi le voci sul lifting del viso di Donald Trump

Il dermatologo cosmetico smentisce per noi le voci sul lifting del viso di Donald Trump

Donald Trump lascia la corte

Piscina/Getty Images

Donald Trump, da tempo acclamato come il santo patrono dei prodotti abbronzanti, sfoggia in genere un perpetuo bagliore arancione. Ma ultimamente, sembra che abbia abbandonato l’abbronzante e abbia fatto ricorso a misure drastiche per far sembrare di nuovo bello il suo viso – o almeno farlo sembrare meno cadente. Secondo alcuni spettatori, deve essere andato sotto i ferri e ha optato per un buon vecchio lifting. Ma un dermatologo cosmetico dice a Nicki Swift che non c’è nulla di vero in tutte queste ipotesi.

Per contestualizzare, le voci sul restyling sono iniziate quando il pugile Ryan Garcia ha pubblicato una foto di lui e Trump su Instagram, con l’ex presidente che sembra un po’… err… giovanile. Era tutto sorridente, proprio come Garcia, e sembrava come se fosse stato trasportato decenni prima, ben lontano dai suoi capelli inquietanti e dall’aspetto da prova di cui banchettavano i suoi detrattori. Non c’erano rughe in vista, né capelli fuori posto! “Hai modificato il suo viso? Perché sembra 20 anni più giovane,” un utente commentatocon un altro detto, “non è un clone.” Su X, alcuni presumevano che anche lui avesse subito un intervento di chirurgia plastica, con un utente che scommetteva che era stato scelto per un tipo specifico di miglioramento. “Trump ha sicuramente ottenuto un profondo restyling aereo non giocando a queste elezioni”, hanno detto twittato.

Tuttavia, secondo il dermatologo certificato di Beverly Hills Dottor Salar Hazany, è praticamente impossibile che Trump abbia subito un restyling nel corso di una campagna presidenziale e abbia partecipato al suo processo segreto. Ma questo non significa che non abbia apportato alcuna modifica.

È improbabile che Trump sia andato sotto i ferri

Donald Trump sul palco

Jonah Elkowitz/Shutterstock

In un’intervista esclusiva con Nicki Swift, il dottor Salar Hazany ha chiarito ogni speculazione sul fatto che Donald Trump abbia potenzialmente un chirurgo plastico tra le chiamate rapide. Nonostante si sia ipotizzato che abbia subito un intervento di chirurgia plastica importante, Hazany afferma che sono tutte puramente speculazioni. “Non sembra che abbia subito alcun intervento chirurgico al viso”, ha detto. Inoltre, l’aspetto scarmigliato di Trump in tribunale non lascia intendere alcun ritocco o piega. Se non altro, potrebbe trattarsi semplicemente di un lavoro di Photoshop pasticciato o della forte illuminazione in tribunale. “Potrebbe trattarsi dell’illuminazione o semplicemente del montaggio”, ha confermato Hazany.

Il dermatologo ha anche respinto tutte le voci sul lifting. Anche se l’idea che Trump ne ottenga uno non è inverosimile, Hazany ha sottolineato che la logistica semplicemente non è all’altezza. “Considerando la natura impegnativa del programma di Trump, è altamente improbabile che si sia sottoposto a un lifting. Un lifting è un intervento chirurgico invasivo che richiede tempi di recupero significativi”, ha spiegato. “Con le sue recenti apparizioni in tribunale, qualsiasi tempo di inattività sarebbe fuori discussione. È più plausibile che la fotografia in questione sia stata alterata digitalmente.” Dopotutto, tutta questa confusione potrebbe essere semplicemente attribuita alla CGI. O forse ha davvero un clone?

Ma probabilmente ha ricevuto un trattamento laser

Donald Trump torna in tribunale

Piscina/Getty Images

Quindi, se Donald Trump non si è fatto un restyling, quale potrebbe essere la ragione del suo aspetto giovanile nella foto con Ryan Garcia? Il dottor Salar Hazany non può dirlo con certezza, ma ha una teoria plausibile: il trattamento laser.

“C’è un’alternativa più praticabile che vale la pena considerare che Trump potrebbe aver avuto, un trattamento di resurfacing con laser a CO2 frazionato”, ha detto in esclusiva a Nicki Swift, sottolineando che questo tipo di miglioramento ha risultati immediati e non comporta un lungo recupero. “A differenza di un lifting, richiede meno tempi di inattività, 5-7 giorni, ma fornisce comunque risultati impressionanti per rassodare la pelle dopo una sola sessione. Il laser C02 può produrre un rossore prolungato che potrebbe essere coperto con il trucco, rendendolo la scelta più probabile per The Paperino.”

Anche se le voci sul restyling potrebbero essere fuori discussione, Trump non è estraneo alle procedure cosmetiche. Secondo i dettagli rivelati dalla sua defunta moglie, Ivana Trump, nella deposizione di divorzio del 1990, Trump si è precedentemente sottoposto a liposuzione della vita e del mento e ad un intervento chirurgico al cuoio capelluto. Nel libro “Lost Tycoon: The Many Lives of Donald J. Trump”, del giornalista Harry Hurt III, si affermava addirittura che Trump soffrisse di “fastidiosi mal di testa causati dal restringimento del cuoio capelluto e dal dolore dell’incisione iniziale”. secondo HuffPost. Dopotutto, non è estraneo alla chirurgia plastica intensa!

Related Articles

Top