HomeNewsIl matrimonio di Hunter Biden resiste al calore del processo con armi da fuoco (prendi appunti, trionfa!)

Il matrimonio di Hunter Biden resiste al calore del processo con armi da fuoco (prendi appunti, trionfa!)

 

Hunter e Melissa Biden al processo con armi da fuoco

Anna Moneymaker/Getty Images

Il processo di Hunter Biden per aver acquistato falsamente un’arma da fuoco è ben avviato ed è chiaro che i suoi cari, tra cui sua moglie Melissa Cohen Biden e la First Lady Jill Biden, si sono radunati attorno a lui. Hunter e la sua famiglia erano presenti alla selezione della giuria il 3 giugno e, nonostante la situazione di tensione, ha potuto mostrare una certa leggerezza. Come riportato dal Washington Post (tramite Newsweek), quando Jill entrò in tribunale, Hunter scherzò con la sua matrigna: “Buon compleanno, ti ho organizzato un evento speciale”. Sebbene Joe Biden non fosse presente, ha mostrato sostegno a suo figlio affermando: “Come presidente, non commento e non commenterò i casi federali pendenti, ma come papà, ho un amore sconfinato per mio figlio, fiducia in lui e rispetto per la sua forza. La nostra famiglia ha vissuto tante cose insieme, e Jill e io continueremo ad essere lì per Hunter e la nostra famiglia con il nostro amore e sostegno.”

Come riportato da NBC News, Hunter si è seduto durante la selezione della giuria con la sua famiglia e alla fine della giornata ha mostrato apprezzamento per il sostegno di Melissa toccandole la spalla mentre uscivano. Il figlio del POTUS è arrivato alle dichiarazioni di apertura il giorno successivo sostenuto ancora una volta dalla sua famiglia. Anche se finora Melissa è stata silenziosa riguardo al processo di suo marito, ha dimostrato di coprirgli le spalle quando la presenza di un ex assistente di Trump in tribunale l’ha riscaldata.

Melissa Biden si è scagliata contro un ex membro dello staff della Casa Bianca che ha cercato di smascherare suo marito

 

Intervista a Melissa Cohen Biden

ABC

Melissa Cohen Biden è stata fantastica come un cetriolo durante il processo di Hunter Biden, ma quando ha visto Garrett Ziegler fuori dall’aula, ha scattato: “Non hai il diritto di essere qui, pezzo di merda nazista”, secondo NBC News. “Per la cronaca, non sono un nazista, credo nella Costituzione degli Stati Uniti. Non ho detto loro niente”, ha dichiarato alla testata giornalistica. Hunter ha citato in giudizio Ziegler per aver presumibilmente pubblicato contenuti personali dal suo laptop, ha riferito Politico. La causa affermava inoltre: “L’imputato Ziegler è arrivato al punto di dichiarare sui social media che gli sforzi del querelante per assisterlo in un procedimento legale in futuro sarebbero [be] incontrato con violenza: ‘Se il [president’s] il figlio invia una delega [i.e., a process server] per sconfinare illegalmente nella mia proprietà, gli farò saltare le cervella.”

La moglie di Hunter, che ha sposato nel 2019 meno di una settimana dopo il loro incontro, gli ha dato le spalle quando è stato criticato per aver fatto affari con una compagnia petrolifera ucraina. “Le cose non sono state facili esternamente”, ha detto alla ABC News tre mesi dopo le loro nozze. “Ma internamente, le cose sono state straordinarie e hanno solo messo alla prova il nostro legame”, ha aggiunto.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top