HomeHOLLYWOODLa verità mai raccontata sul bodybuilder più alto del mondo

La verità mai raccontata sul bodybuilder più alto del mondo

Olivier Richters su un tappeto rosso

Axelle/bauer-griffin/Getty Images

Da Little Hercules a Ronnie Coleman, i bodybuilder di tutte le età non hanno mai mancato di affascinare il pubblico. Forse ha qualcosa a che fare con quanto sia pericoloso questo sport (l’allenamento del bodybuilding può causare gravi lesioni) o con il fatto che i risultati possono essere così drammatici. Qualunque sia la ragione, però, i bodybuilder hanno raggiunto un nuovo livello di popolarità e molti stanno trovando fama fuori dalla palestra. Forse il miglior esempio di tutti i tempi è Arnold Schwarzenegger, che ha subito una trasformazione da Mr. Olympia a megastar di Hollywood.

Nel corso degli anni, altri hanno seguito percorsi simili, tra cui Lou Ferrigno, Dwayne Johnson e John Cena. Più recentemente, Olivier Richters (il cui soprannome è The Dutch Giant) è fuggito dai suoi Paesi Bassi ed è approdato sul grande schermo. Come ha spiegato Richters da 7 piedi e 2 pollici in un video del 2022 pubblicato sul suo canale YouTube, è stato ispirato a trasformare il suo corpo, quindi la sua altezza non era più l’unica cosa di cui la gente parlava. “Non potevo cambiare le persone che mi fissavano, ma potevo fare qualcosa per questo corpo”, rifletteva. E mentre i suoi muscoli sono il risultato di un intenso allenamento e di una dieta regolare, la sua altezza è del tutto naturale. “Non ho alcun difetto genetico”, ha detto al Guinness World Records nel 2021. “Mi hanno chiamato un gigante naturale e ne sono molto grato perché posso vivere una vita normale e sana, ma come un gigante”. Ora sta cercando di conquistare Hollywood con ruoli nei film Marvel e nel franchise di “Indiana Jones”. Ecco tutto quello che devi sapere sul bodybuilder più alto del mondo.

Olivier Richters pensava che la sua altezza fosse una “maledizione”

 

Olivier Richters e Kevin Hart in posa

Il gigante olandese/Instagram

Molto prima che Olivier Richters costruisse un’intera carriera attorno alla sua altezza da record, era un adolescente magro che sembrava non riuscire a smettere di crescere. In effetti, il gigante olandese era più alto degli altri dal momento in cui è nato. Nonostante fosse un bambino prematuro, era poco meno di 2 piedi (ovvero quattro pollici più alto della media) e riusciva a malapena a entrare nella sua incubatrice. A 14 anni aveva già raggiunto i 6 piedi e 6, e a 19 aveva raggiunto la sua scala completa di 7 piedi e 2.

Parlando con Men’s Health NL nel 2019, Richters ha affermato di non essere mai stato vittima di bullismo da parte di altri, ma ha ammesso di essersi sempre dato del filo da torcere. “Mi sentivo come Pippo: alto, snello, allampanato, un po’ come uno scheletro ambulante”, ha detto alla rivista. “Sentirsi così mi ha reso tranquillo e introverso.” Ha anche condiviso un sentimento simile sul suo sito web, sottolineando che si sentiva particolarmente insicuro riguardo al suo aspetto perché pensava di non essere abbastanza grosso per la sua altezza. “Lo specchio mi ha reso triste”, ha scritto. “Mi sentivo come se fossi nato con una maledizione.” Non ha aiutato il fatto che, come ha condiviso in un video YouTube del 2022, “La gente non riusciva a smettere di fissarmi ovunque andassi”. E così, Richters ha deciso di trasformare il suo corpo, passando da 176 libbre nel 2009 a ben 331 libbre nel 2016. “Era una disciplina costante fatta di cibo ed esercizio fisico – non mi sono mai fermato – e sì, ho rotto la mia maledizione”, ha dichiarato entusiasta. sul suo sito web.

Il gigante olandese ha iniziato a fare bodybuilding per superare l’insicurezza

 

Olivier si allena con un completo rosso

Il gigante olandese/Instagram

Olivier Richters non ha mai voluto essere un bodybuilder di per sé. Piuttosto, ha iniziato a ingrassare perché non era soddisfatto del modo in cui la sua struttura eccezionalmente alta pesava solo 176 libbre. Come ha condiviso su Instagram, “Essere [7-foot-2] con quel poco peso non ti rende felice quando ti guardi allo specchio.” Nel 2008, quando aveva 19 anni ed era completamente cresciuto, iniziò ad allenarsi con i pesi, oltre a mangiare molto. “Mi sono riempito la faccia con tutto quello che avevo poteva trovare”, ha detto a Men’s Health NL nel 2019. Ciò lo ha portato a guadagnare principalmente grasso corporeo, piuttosto che muscoli, così presto si è istruito sulla nutrizione. Solo due anni dopo, era 44 libbre più pesante – poi ha sbattuto contro un muro nel suo terzo anno di formazione seria.

Incerto su come superare l’altopiano, Richters ha iniziato a leggere i forum di bodybuilding online e a guardare tutti i video del bodybuilder professionista Jay Cutler, che lo hanno trasformato nello stile di vita del bodybuilder. Ciò lo ha aiutato a mettere su altri 110 libbre in cinque anni e nel 2022 pesava 347 libbre. Richters ha celebrato il traguardo su Instagram, sottolineando di essere entusiasta di aver raggiunto un obiettivo finale: “Sulla strada per [353 pounds] dove finalmente avrò raddoppiato il mio peso”, ha scritto.

Il pectus excavatum ha reso difficile la trasformazione del suo sogno

 

Olivier Richters prima e dopo l'intervento chirurgico

Il gigante olandese/Instagram

Oltre a dover apprendere i dettagli della nutrizione e del fitness, Olivier Richters ha dovuto superare un ostacolo fisico significativo nel suo percorso di trasformazione. A Richters è stato diagnosticato un pectus excavatum, a volte chiamato torace a imbuto, che secondo la Mayo Clinic è una condizione in cui lo sterno affonda gradualmente nel torace. I pazienti possono avvertire difficoltà respiratorie, dolore toracico e difficoltà nell’esercizio. Infatti, come ha condiviso il gigante olandese su Instagram, nel 2011 è stato costretto ad ammettere che non poteva più allenarsi come avrebbe voluto a causa del pectus excavatum. “Durante gli esercizi i miei muscoli potevano continuare a ripetere, ma il mio respiro no”, ha spiegato. Inoltre, i medici hanno fatto una scoperta preoccupante. “Le scansioni hanno mostrato che il mio cuore [sic] le dimensioni sono state ridotte del 20%”, ha scritto.

L’unica opzione era l’intervento chirurgico, ma davanti a lui si trovava una strada difficile. La procedura prevedeva la rottura di otto costole e seguirono cinque mesi di riabilitazione. Fortunatamente, ha avuto successo e nel 2012 Richters ha ripreso ad esercitarsi e ha ripreso il suo peso pre-operatorio di 254 libbre. Poi, ha continuato ad andare avanti. “Nel 2013 mi sentivo inarrestabile con un cuore che aveva il 20% in più di potenza/volume”, ha dichiarato entusiasta. “Potrei allenarmi senza fiato, fare le scale senza fermarmi, ecc.” Quell’anno raggiunse un nuovo traguardo di peso: 276 libbre.

È l’amministratore delegato di diverse aziende di successo

 

Olivier posa con la sua linea di integratori

Il gigante olandese/Instagram

Olivier Richters sta guadagnando sul suo soprannome con una linea di prodotti approvati dal bodybuilding chiamata Dutch Giant Nutrition. La gamma comprende integratori per la costruzione muscolare, vitamine e prodotti per il recupero, e lui è stato ispirato a crearli dal suo viaggio. “Quando ho costruito il mio fisico, gli integratori hanno sempre fatto parte della mia dieta”, spiega sul sito della marca. “Dato che il mio corpo è la mia professione, voglio solo il meglio: questo è ciò che mi ha spinto a creare la mia linea di integratori.” Nel 2013, ha alzato la posta lanciando il suo supermercato online chiamato Muscle Meat, che vende Dutch Giant Nutrition insieme a centinaia di altri prodotti. Dai pasti pronti surgelati agli elementi essenziali per la preparazione dei pasti, l’obiettivo di Richter era quello di creare piatti surgelati contenenti molta carne e proteine. “La carne è difficile da trovare nei normali piatti pronti del supermercato”, osserva sul sito web del marchio. Mentre altre aziende arrivano al massimo a 70 grammi, lui ha spinto la sua gamma fino a includere tra 100 e 150 grammi di carne e tra 30 e 50 grammi di proteine.

Inoltre, nel 2021 Richters ha anche avviato un marchio di abbigliamento chiamato Tall Origin. Il suo scopo era fornire opzioni alla moda, in particolare pantaloni, agli uomini più alti. Disponibili in 10 modelli diversi, i jeans sono stati realizzati in 13 taglie adatte ad acquirenti di altezza compresa tra 6’3″ e 7’3″.

La carriera di attore di Olivier Richters è stata ispirata da un cattivo di James Bond

 

Olivier Richters sul set di un film

Il gigante olandese/Instagram

Una volta che Olivier Richters si è messo in proprio e Muscle Meat ha iniziato a decollare, ha avuto il lusso di creare il proprio programma di lavoro. Ciò, a sua volta, gli ha fornito l’opportunità di dedicarsi alla recitazione e di inseguire tutte le audizioni che desiderava. “Mi sono iscritto a sei agenzie gratuite online nei Paesi Bassi”, ha ricordato Richters dei suoi umili inizi. Ciò ha portato a vari spot pubblicitari, persino a una soap opera, ma erano tutte piccole parti. Era sicuro che la sua grande occasione fosse arrivata quando fu invitato al provino per il ruolo di “Chewbacca”, ma The Dutch Giant aveva un petto troppo largo per Chewy. “Mi sono posto un nuovo obiettivo”, ha detto. “Voglio essere in un film distribuito nei cinema di tutto il mondo.”

Richters iniziò a contattare i direttori del casting, partecipò al Festival di Cannes per capriccio e volò persino a Los Angeles per incontrare il famoso produttore Mike Medavoy, eppure le cose non cambiarono finché non incontrò l’altrettanto alto Spencer Wilding (alias Darth Vader), che si trova a 6 piedi-7, al Comic Con Utrecht. Wilding accettò di trasferire il portafoglio di Richters e presto ebbe un agente e la sua carriera stava finalmente decollando. Sorprendentemente, però, non è Wilding che ha ammirato mentre i ruoli si accumulavano. Piuttosto, ha tratto ispirazione da un’altra stella alta 7 piedi e 2: Richard Kiel. L’attore ha interpretato il cattivo Jaws in due film di “James Bond” e Richters ne era un fan fin dall’infanzia. “Era uno dei motivi per cui mi sarebbe piaciuto entrare nell’industria cinematografica”, ha detto a Good Morning Britain.

È stato il primo mutante del MCU?

 

Olivier sul set della Vedova Nera

Il gigante olandese/Instagram

Una volta che Spencer Wilding ha deciso di garantire per Olivier Richters, Hollywood ha subito chiamato. Non molto tempo dopo il loro incontro casuale, Richters ha iniziato a partecipare regolarmente ai casting nel gennaio 2019 e ad agosto aveva al suo attivo alcuni titoli importanti. Innanzitutto, ha fatto il provino per “Men in Black” (non ha ottenuto quel ruolo) e “Maleficent 2”, ma quella parte alla fine è stata scartata. Quindi, ha partecipato a una sessione di casting di quattro ore per “The King’s Man” e, infine, ha raggiunto il suo obiettivo di ottenere un film importante. Da lì le cose non hanno fatto altro che migliorare con un ruolo in “Gangs of London” della HBO, dopo di che è stato invitato a unirsi al Marvel Cinematic Universe (MCU) nei panni dell’Orsa Maggiore in “Black Widow” del 2021. Una volta diffusa la notizia, ha scritto sfacciatamente su Instagram: “Se qualcuno nel 2018 mi avesse detto che la mia carriera nell’industria cinematografica sarebbe iniziata così, avrei chiamato un’ambulanza per lui”.

Dopo l’uscita del film nel 2021, The Dutch Giant ha festeggiato su Instagram, ricordando: “Quando la produzione sul set mi ha detto chi ero veramente in ‘Black Widow’, ho lasciato cadere delle lacrime di gioia nella mia camera d’albergo, perché il mio sogno cinematografico è diventato realtà”. : essere un supereroe dei fumetti ufficiale.” Ha anche suscitato alcune polemiche, sostenendo che l’Orsa Maggiore (che può trasformarsi in un orso bruno più grande di Hulk) è stato il primo mutante ad apparire nell’MCU. Gli scettici non erano convinti della sua affermazione, ma dopo un’accurata esplorazione della sequenza temporale, Screen Rant ha concluso che aveva ragione.

La dieta selvaggia di Olivier Richters prevede fino a 7.000 calorie al giorno

 

Olivier Richters mentre mangia

Il gigante olandese/Instagram

Ci vogliono molte proteine ​​per mantenere un fisico scolpito come quello di Olivier Richters – e intendiamo molto. Come ha dichiarato al Guinness World Records nel 2021, consuma sette pasti al giorno, ciascuno dei quali apporta 1.000 calorie e fornisce 60 grammi di proteine. Come ha detto a Men’s Health NL, ciò significa che deve impostare la sveglia alle 3 del mattino per non perdere il suo settimo pasto. “Penso che questa vita non sia possibile per le persone normali”, rifletteva. Quanto al motivo per cui è così imperativo assumere 7.000 calorie al giorno, ha detto a Men’s Health nel 2022: “Se vado sotto, cado [2.2 pounds] di peso al giorno: è ridicolo questo corpo.”

L’unica cosa che Richters è cambiata nel corso degli anni è che ora ridurrà il suo apporto giornaliero a 5.000 calorie e 300 grammi se un particolare ruolo di attore gli richiederà di dimagrire leggermente. La sua ritrovata carriera a Hollywood lo ha costretto anche a semplificare il suo menu per adattarlo meglio al suo stile di vita in movimento. Un frullato di avena da 700 calorie è diventato un alimento base per Richters perché può trangugiarlo in un minuto senza rallentare la produzione sul set. E anche se ammette che non è proprio gustoso, è efficace, ed è quello che gli interessa. “Sono 150 grammi di avena, 50 grammi di proteine ​​del siero di latte al gusto di vaniglia e abbastanza acqua in modo che non sia cemento”, ha scherzato a Men’s Health.

Il gigante olandese avrebbe rifiutato il titolo del Guinness World Records

 

Olivier con in mano la targa del Guinness World Records

Il gigante olandese/Instagram

Olivier Richters è sempre stato all’altezza del suo soprannome di Gigante olandese e ora ha un titolo nel Guinness dei primati a dimostrarlo. Nel 2021, Richters, che è alto 7 piedi e 1,9 pollici, è stato certificato come il bodybuilder non competitivo più alto del mondo. È interessante notare che, come ha rivelato su Instagram, inizialmente voleva rifiutare il titolo. “Ho detto di no, perché la definizione di bodybuilder non è chiara”, ha scritto. Il suo problema più grande era che esistono due tipi distinti di bodybuilder: quelli che gareggiano a livello professionistico e quelli come lui “che praticano questo sport per una ragione diversa, come me come professione/non competitiva”.

Alla fine, i rappresentanti della Guinness furono d’accordo e decisero di creare due record separati (uno per ciascuna categoria) in modo che Richters potesse accettare volentieri il suo nuovo titolo. In un video di accompagnamento pubblicato su YouTube, The Dutch Giant ha riflettuto sul fatto che la sua altezza da record sarebbe in realtà un “terribile svantaggio” se mai avesse voluto praticare questo sport a livello professionale.

Olivier Richters ha sempre desiderato diventare papà

 

Olivier seduto con la fidanzata e il bambino

Il gigante olandese/Instagram

Può interpretare personaggi imponenti sullo schermo, ma Olivier Richters è un gigante buono. Sul fronte personale, lui e la sua ragazza Desiree Stuijt stanno insieme da oltre un decennio e nel 2024 hanno annunciato che stavano aspettando il loro primo figlio. “Desideravamo avere figli da anni, quindi siamo molto felici”, ha dichiarato Richters con entusiasmo ai media locali, secondo PZC. Ha anche festeggiato la notizia su Instagram, scrivendo: “Mini Dutch Giant in arrivo!!” Rivelando di più sulla loro storia d’amore, ha scritto: “Ho incontrato Desiree 10 anni fa su Tinder e da allora ho condiviso le mie avventure con lei”.

La loro figlia, Romy Elodie Richters, è nata nel maggio 2024 e Richters ha festeggiato su Instagram. “È super sana e per sempre sotto la protezione del gigante olandese”, ha dichiarato entusiasta. “La sensazione che mi dà quando si sdraia sul mio petto è indescrivibile.” Parlando con il notiziario locale ANP (tramite RTL), ha offerto ulteriori approfondimenti sulla sua nuova vita familiare, riflettendo: “Ha una mente propria e indica chiaramente cosa fa e cosa non vuole”. E sì, promette già di essere alta. Mentre la lunghezza media di un neonato è compresa tra 19 e 20 pollici, Romy era di 21,7 pollici. “Sono molto contento che anche i nostri figli raggiungano una lunghezza considerevole”, ha scherzato Richters.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top