HomeNewsL'ex amico di Melania rivela segreti sconosciuti sulla famiglia Trump

L’ex amico di Melania rivela segreti sconosciuti sulla famiglia Trump

Melania briscolaAlex Wong/Getty Images

Quando un’elezione è pienamente in corso, non è raro che ex amici e soci dei candidati escono dalla lavorazione del legno. Nel caso della famiglia Trump, un’ex amica e consigliera di Melania Trump, Stephanie Winston Wolkoff, ha pubblicato un libro sulla sua relazione con la first lady. E sì, sta sganciando delle bombe.

Ma prima, un po’ di background. Winston Wolkoff è un appuntamento fisso nei circoli dell’alta società di New York City, dopo aver lavorato alla casa d’aste Sotheby’s come receptionist e poi per Vogue come PR. A Vogue, è stata promossa a direttore di eventi speciali e ha contribuito a organizzare eventi come il Met Gala e altre feste di alto profilo, secondo Città & Paese. Winston Wolkoff è stata amica di Melania, ex modella, per oltre un decennio, e quando Donald Trump si è candidato alla presidenza, ha lavorato alla campagna 2016 ed è stata portata a “produrre” la sua cerimonia di inaugurazione del gennaio 2017, secondo Buongiorno America. Winston Wolkoff è rimasta amica di Melania fino a febbraio 2018, quando è emerso che aveva approfittato profumatamente della produzione dell’inaugurazione, nonostante le promesse di frugalità del comitato inaugurale di Trump, secondo Il New York Times. Rapporto professionale wolkoff con la Casa Bianca è stato terminato, e in una dichiarazione ottenuta da Il New York Times, ha affermato di essere stata “buttata sotto l’autobus”.

Tagliato ad agosto 2020, e l’ex consigliere sta raccontando la sua versione della verità su Melania e la famiglia Trump. Qui alcune scelte succose dal libro di Winston Wolkoff, Melania & Me: L’ascesa e la caduta della mia amicizia con la First Lady.

Come Melania Trump avrebbe reagito al nastro ‘Access Hollywood’

Melania e Donald TrumpDrew Angerer/Getty Images

Un’accusa del libro di Stephanie Winston Wolkoff riguarda la presunta reazione di Melania Trump al famigerato Accedi a Hollywood nastro che è trapelato nel 2016. Per ricapitolare, Trump è stato catturato sul microfono hit nel 2005, dicendo commenti osceni e offensivi sulle donne. “Basta baciare. Non aspetto nemmeno”, disse all’allora reporter dell’outlet, Billy Bush, secondo NBC Notizie. “E quando sei una stella, ti hanno permesso di farlo. Puoi fare qualsiasi cosa. Afferra ‘em per il p à y.”

Winston Wolkoff ha affermato che lei e Melania hanno pranzato il giorno in cui il nastro è stato rilasciato e ha raccontato l’esperienza ABC Notizie‘ Linsey Davis. “Ora, se qualsiasi altro essere umano o qualsiasi altro dei miei amici, mi sarei aspettato di vederli in lacrime, giusto? Sorrideva come se non fosse successo nulla”, ha affermato. “E ti giuro, ho avuto un problema nel mio cervello, perché ero come – sta succedendo davvero in questo momento, è surreale che suo marito sia appena uscito e abbia detto queste cose orribili?” Affermò che, invece, ridevano della nozione delle parole “pà y e president” nella stessa frase.
In un’altra parte del libro, Winston Wolkoff ha affermato che Melania ha detto cose denigratonti sui figli più grandi di Donald, in particolare Ivanka. Winston Wolkoff ha affermato che Melania ha chiamato Ivanka “Principessa” e che erano spesso in disaccordo su questioni piccole come dove creare uffici, per un estratto pubblicato in New York Magazine‘s Intelligencer. Il team di Ivanka ha rifiutato di dare un commento ABC Notizie.

Stephanie Winston Wolkoff non ha finito con i Trump

Melania Trump e Stephanie Winston WolkoffChip Somodevilla/Getty Images/Astrid Stawiarz/Getty Images

Oltre alle sue storie sul rapporto di Melania Trump con i suoi figliascelle e marito, il libro di Stephanie Winston Wolkoff include anche le accuse che sta lavorando con gli investigatori per scavare nelle attività e nelle spese del comitato inaugurale del presidente Donald Trump. Rappresentanti della Casa Bianca ha detto ABC Notizie che la Casa Bianca “non è d’accordo con [her] “Descrizione di questo evento storico” e ha accusato l’ex amico di Melania di aver cercato di “trarre profitto da bugie e errori di caratterizzazione per danneggiare la Prima Famiglia”.

Winston Wolkoff non si tira indietro però, dicendo nella sua intervista con ABC Notizie sulla presidenza Trump, “Era ora amatoriale allora, ed è ora amatoriale ora, e penso che sia davvero spaventoso per il nostro paese. Tutti hanno bisogno di sapere cosa … Thè la presidenza sta facendo e ciò che questa macchina di propaganda dietro quest’uomo alla Casa Bianca sta facendo.
Probabilmente è sicuro dire che il popolo americano (e la famiglia Trump) non hanno sentito l’ultimo ex amico di Melania.

Il capo dello staff di Melania Trump colpisce di nuovo

Melania Trump e Stephanie Winston WolkoffMark Wilson/Getty Images/Drew Angerer/Getty Images

Il libro di Stephanie Winston Wolkoff, Melania & Me: L’ascesa e la caduta della mia amicizia con la First Lady è previsto per un rilascio del 1 settembre 2020. E anche prima che colpisse gli scaffali, il capo dello staff di Melania, Stephanie Grisham, ha rilasciato una dichiarazione che picchia Winston Wolkoff e il suo raccontare tutto. C’è una possibilità che Grisham possa essere stata particolarmente turbata dalle notizie secondo cui Winston Wolkoff ha registrato conversazioni con Melania Trump per sostenere le sue affermazioni. Tuttavia, il primo Vogue dipendente non avrebbe confermato o negato le presunte registrazioni segrete in un agosto 2020 intervista con ABC Notizie.

“Chiunque registra segretamente il proprio migliore amico auto-descritto è per definizione, disonesto”, ha detto Grisham a proposito del lavoro, Persone. “Il libro non è solo pieno di mestruazioni e paranoia, si basa su qualche bisogno immaginato di vendetta. Wolkoff si accumula sminuendo e incolpando tutti quelli con cui lavorava, eppure è riuscita comunque a essere la vittima. Purtroppo, questa è una donna profondamente insicura il cui bisogno di essere rilevante sfida la logica.”
Il team di Trump ha già negato qualsiasi accusa fatta nel libro, ma questo non ha impedito a questi aneddoti di attirare l’attenzione dei media.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top