HomeNewsPat McAfee finisce nei guai per i suoi commenti NSFW su Caitlin Clark

Pat McAfee finisce nei guai per i suoi commenti NSFW su Caitlin Clark

Canotta nera di Pat McAfee

Steve Granitz/Getty Images

Pat McAfee si è messo entrambi i piedi in bocca con il suo commento su Caitlin Clark nell’episodio del 3 giugno del suo omonimo spettacolo. Come condiviso da TMZ, l’analista sportivo ha cercato di difendere il giocatore di Indiana Fever e ha condiviso: “Ciò che attualmente ha la WNBA è ciò che ci piace descrivere come una mucca da mungere”. Riferendosi al body check ricevuto da Clark da Chennedy Carter il 1 giugno, che è uno degli ostacoli che ha dovuto affrontare nella WNBA, McAfee ha continuato: “C’è una superstar e non stiamo dicendo che i giocatori in campo debbano comportarsi in modo qualsiasi”. diversamente… gli atleti faranno quello che faranno gli atleti.” Poi ha dichiarato: “Vorrei che i media che continuassero a dire: ‘Questa classe per principianti, questa classe per principianti, questa classe per principianti.’ No, chiamatelo per quello che è, c’è una stronza bianca per la squadra dell’Indiana che è una superstar.”

Seguendo la descrizione di McAfee, il giornalista sportivo Shukri Wrights ha scritto su X, ex Twitter, “Pat McAfee che si riferisce a Caitlin Clark come ‘Quella stronza bianca’ non è proprio così. È disgustoso, è sbagliato, e gli uomini che l’hanno fatto” Intervenire per correggerlo in quel momento sarebbe stato altrettanto sbagliato non controllarlo in diretta.” Il conduttore radiofonico Nick Hamilton ha twittato: “Questo è assolutamente irrispettoso nei confronti di Caitlin Clark e del resto dei giocatori della #WNBA”. In mezzo al contraccolpo, McAfee ha fatto marcia indietro sulla sua descrizione del giocatore di Indiana Fever e ha detto ai fan che tutto andava bene tra lui e Clark.

Pat McAfee ha rilasciato un mea culpa per quella che ha chiamato Caitlin Clark

 

Maglia da basket con fascia per capelli di Caitlin Clark

Luke Hales/Getty Images

Dopo aver sentito l’ira degli utenti dei social media, Pat McAfee si è rivolto a X per scrivere: “Non avrei dovuto usare ‘white b***’ come descrittore di Caitlin Clark. Non importa il contesto… anche se stiamo parlando sul fatto che la razza sia la ragione per cui accadono alcune cose… ho troppo rispetto per lei e per le donne per inserirlo nell’universo.” Ha aggiunto: “Le mie intenzioni nel dirlo erano lusinghiere, proprio come l’intero segmento, ma molte persone dicono che certamente non lo era affatto. Dipende da me al 100% e per questo mi scuso… ho inviato delle scuse anche a Caitlin.”

Il giorno successivo, il conduttore ha spiegato ulteriormente al “The Pat McAfee Show” che la frase aveva lo scopo di trasmettere quanto Clark ha fatto per la WNBA e il basket femminile. McAfee ha detto ai telespettatori: “Ho contattato Caitlin Clark tramite Fever PR, ho inviato delle scuse e poi ho ricevuto un messaggio in risposta. Ha detto che andava tutto bene, niente sangue, andiamo avanti”. Ha continuato dicendo che ha imparato da questa esperienza e ha ribadito che chiamare Clark una “stronza” era un segno di rispetto, poiché spesso usa frasi dispregiative per descrivere gli atleti che ammira. Andando avanti, ha promesso di chiamare “donne” solo le atlete. Nonostante le sue scuse, molti pensano ancora che McAfee sia stato apertamente irrispettoso e chiedono che venga licenziato da ESPN.

Un gruppo per i diritti delle donne chiede che Pat McAfee venga sospeso dalla trasmissione

 

Microfono della maglietta verde di Pat McAfee

Candice Ward/Getty Images

Pat McAfee, e presumibilmente Caitlin Clark, sono pronti ad abbandonare il controverso dramma, ma molti altri devono ancora perdonarlo. Come riportato da Total Pro Sports, il gruppo di movimento femminile UltraViolet ha dichiarato: “Le scuse di Pat McAfee per i suoi commenti razzisti e sessisti su Caitlin Clark e altri giocatori della WNBA sono insufficienti. La semplice realtà è che anche se McAfee intendeva quello che ha detto come un complimento – dovrebbe sapere che riferirsi a qualsiasi atleta professionista con un epiteto misogino o razziale non è mai un complimento e non dovrebbe essere fatto.” UltraViolet ha definito i commenti di McAfee non solo misogini ma razzisti nei confronti dei giocatori neri della WNBA che hanno contribuito notevolmente al campionato, così come Clark. “Invitiamo ESPN e Disney a licenziare Pat McAfee e ad agire per ripulirlo [newsroom]e francamente fare un lavoro migliore nel coprire gli sport femminili in modo imparziale”, conclude la dichiarazione.

UltraViolet non è stato l’unico a chiedere che McAfee venisse eliminato. ESPN riceve chiamate da spettatori che vogliono che l’esperto venga sospeso o licenziato, secondo MSN. La rete non ha ancora commentato l’ultimo scandalo ESPN di McAfee e anche Clark è rimasto silenzioso finora sull’argomento.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top