HomeNewsQuello che sappiamo sulle opinioni politiche del principe Harry e Meghan Markle

Quello che sappiamo sulle opinioni politiche del principe Harry e Meghan Markle

Meghan Markle e il principe Harry sorridono

lev radin/Shutterstock

Sebbene il principe Harry e Meghan Markle si siano dimessi dalla carica di membri anziani della famiglia reale, la coppia mantiene ancora nascoste le loro opinioni politiche, per la maggior parte. La tradizione reale richiede la neutralità politica, non per scelta ma per mandato, rendendo “incostituzionale” anche il semplice voto. E mentre lavorano regolarmente con il governo del Regno Unito, stanno attenti a non sporcarsi le mani con gli affari politici. Tuttavia, sia il Duca che la Duchessa di Sussex sembrano avere difficoltà a prendere completamente le distanze dalle questioni politiche.

Per cominciare, sono stati proattivi nell’incoraggiare la partecipazione degli elettori. Mentre Markle in precedenza aveva goduto dei diritti di un comune cittadino e aveva votato, Harry non era mai entrato in una cabina elettorale. “A queste elezioni non potrò votare qui negli Stati Uniti, ma molti di voi potrebbero non sapere che non ho potuto votare nel Regno Unito per tutta la mia vita”, ha detto durante uno speciale trasmesso su 2020 TEMPO 100 e ha continuato a esortare il pubblico a votare, con grande sgomento della sua famiglia. Quindi, nel 2024, la Fondazione Archewell ha avviato una campagna per contrastare la disinformazione elettorale Axios. Quindi, potrebbero non esprimere apertamente le proprie inclinazioni politiche, ma sono tutti d’accordo quando si tratta di impegno civico.

Con Harry che gioca con l’idea di ottenere la cittadinanza americana, potrebbe arrivare il giorno in cui le sue politiche personali verranno allo scoperto. Le sue azioni passate, insieme a quelle di Markle, suggeriscono sottilmente dove potrebbero trovarsi, se presti attenzione, ovviamente.

Il principe Harry sembrava rifiutare le opinioni conservatrici

Il principe Harry ad un evento

Max Mumby/indaco/Getty Images

Al principe Harry potrebbe non essere permesso di rivelare apertamente ciò che rappresenta, ma è stato piuttosto esplicito su ciò che non fa. Nel suo controverso libro, “Spare”, non usa mezzi termini riguardo al suo disprezzo per il titano dei media Rupert Murdoch, una nota figura conservatrice. Sebbene il litigio di Harry con Murdoch sia in parte personale – grazie all’incessante controllo mediatico da parte dei media di Murdoch – non evita di esprimere il suo disprezzo (o forse indifferenza) per la politica di Murdoch.

“Non mi importava la politica di Murdoch, che era semplicemente a destra di quella dei talebani”, ha detto scritto. “E non mi piaceva il danno che faceva ogni giorno alla verità, la sua sfrenata profanazione dei fatti oggettivi.” Se Harry potesse nominare la persona che meno gli piace al mondo, probabilmente sarebbe Murdoch. “Non potevo pensare a un singolo essere umano che nei 300.000 anni di storia della specie avesse causato più danni collettivi al nostro senso della realtà”, ha aggiunto.

Il principe Harry si circonda anche di persone che potrebbero alludere alle sue inclinazioni politiche. È amico di John Major, una volta etichettato come il “il primo ministro più liberale” che intervenne come tutore per lui e il principe William dopo la morte della principessa Diana. Major è stato anche l’unico politico nella lista degli invitati al matrimonio di Harry e Markle. Negli Stati Uniti, Harry sembra essere in stretto contatto con gli Obama e persino con il presidente Joe Biden, che secondo quanto riferito si è opposto a potenziali minacce di deportazione. Se stai cercando di individuare dove tende la politica di Harry, gli indizi ci sono tutti.

A quanto pare il liberalismo di Meghan ha sconvolto alcuni reali

Meghan Markle parla

Gary Miller/Getty Images

Prima che Meghan Markle scambiasse i voti nuziali con il principe Harry, non era timida nel tuffarsi in discussioni politiche, anche inavvertitamente iniziando un litigio con Donald Trump quando lo criticava in televisione. In un’apparizione come ospite su “Lo spettacolo serale con Larry Whitmore,” ha descritto Trump come “divisivo” e “misogino” e ha scherzato sul potenziale trasferimento in Canada se Trump avesse vinto la presidenza – e stranamente, lo ha fatto, quando lei, Harry e Archie sono rimasti temporaneamente sull’isola di Vancouver.

Quando divenne reale, la sua natura schietta apparentemente infastidì alcuni membri della famiglia reale e la loro cerchia ristretta. “La sua politica è un problema. Lei è ultra-liberale e quella roba di sinistra alla moda non va d’accordo con alcuni degli amici di Harry”, ha condiviso con Lady Colin Campbell, un’amica della principessa Diana. La bestia quotidiana. “…Lei è molto contraria [of] molte delle cose su cui funziona il loro mondo, come le riprese.”

Ma Markle è apparsa impassibile e ha continuato a impegnarsi con i circoli liberali dopo essere tornata negli Stati Uniti. Ha sostenuto apertamente Kamala Harris durante la sua campagna di vicepresidente, esprimendo entusiasmo per la rappresentanza di Harris. “Sai, per me, essendo biraziale, crescendo, che fosse una bambola o una persona in ufficio, hai bisogno di vedere qualcuno che ti assomigli in qualche modo,” ha detto a Gloria Steinem in un Intervista ai creatori. “Come molti di noi credono, puoi essere solo ciò che puoi vedere. E in assenza di ciò, come puoi aspirare a qualcosa di più grande di ciò che vedi nel tuo mondo?”

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top