HomeDettagli tristi su Riley Keough

Dettagli tristi su Riley Keough

Riley Keough in posaDFree/Shutterstock

Da quando ha debuttato come attrice nel film biografico del 2010 “The Runaways”, Riley Keough ha illuminato lo schermo. È diventata una presenza fissa di Steven Soderbergh, apparendo in tutto, dal suo dramma televisivo “The Girlfriend Experience” ai successi al botteghino “Magic Mike” e “Logan Lucky”. Ha ottenuto il plauso della critica per il suo lavoro indipendente in film come “It Comes At Night”, “American Honey” e “Zola”. E ha anche dimostrato di aver ereditato i geni musicali della sua famiglia come frontwoman nel successo di Amazon, “Daisy Jones and the Six”.
>

Ma mentre la carriera di Keough andava in ascesa, la sua vita personale cadde nel caos. In effetti, la poliedrica nipote di Elvis Presley e figlia della defunta cantautrice Lisa Marie Presley ha dovuto affrontare la morte di due persone care molto vicine nello spazio di tre anni, mentre assisteva anche a una faida con un’altra commedia in i media.
E non abbiamo nemmeno menzionato un’altra grave perdita, i problemi di salute mentale che ha combattuto fin dall’adolescenza o i problemi che ha dovuto affrontare nel settore dello spettacolo. Ecco uno sguardo alle parti più tristi della movimentata storia della vita di Keough.
Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto con la salute mentale, contatta il Linea di testo di crisi mandando un sms a CASA al 741741, chiama il Alleanza nazionale sulla malattia mentale helpline al numero 1-800-950-NAMI (6264), oppure visitare il Sito web dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

I suoi genitori divorziarono quando lei aveva cinque anni

Danny Keough e Lisa Marie Presley in posaJeff Kravitz/Getty Images

Riley Keough è nata a Santa Monica, in California, nel 1989 dal padre musicista Danny Keough e dalla madre cantante Lisa Marie Presley, con il fratello Benjamin arrivato tre anni dopo. Purtroppo, non è riuscita a godersi questa unità familiare a lungo poiché nel 1994 i suoi genitori hanno deciso di divorziare.

Di conseguenza, Riley ha trascorso gran parte della sua infanzia alternando il suo tempo tra i due. Ma mentre l’attore ha continuato a vivere una vita di lusso ogni volta che andava a trovare sua madre – Lisa ha ereditato la residenza di Graceland dal padre Elvis Presley – era una storia diversa ogni volta che rimaneva con suo padre. “Mio padre aveva dei materassi sul pavimento dei suoi appartamenti”, ha ricordato Riley al The Guardian nel 2017. “Viveva in capanne e parcheggi per roulotte. Semplicemente non aveva molti soldi”.

Fortunatamente, un giovane Riley ha apprezzato l’esperienza di vedere come vive l’altra metà. Ha aggiunto: “In realtà, i miei ricordi di crescere con lui erano così colorati, eccentrici e divertenti. Era una bella atmosfera, sai? Quando avevo circa otto anni gli dissi: ‘Voglio crescere ed essere povera come te !’ Stava mangiando una ciotola di cereali. Non mi rendevo conto di quanto fosse selvaggiamente offensivo!”

Riley Keough si sentiva fuori posto a scuola

Riley Keough in posa per le telecamereLionel Hahn/Getty Images

L’infanzia piuttosto nomade di Riley Keough significava che aveva una sorta di “strana relazione” con l’istruzione. In effetti, la star di “The House That Jack Built” ha finito per lasciare la scuola senza diplomarsi, qualcosa che in seguito ha detto a InStyle era inevitabile.

Keough ha detto: “Mi sentivo come se fossi indietro: sarei entrato in una nuova scuola, e poi avrei dovuto andarmene, e poi non avrei tenuto il passo con il curriculum, e poi avrei dovuto andare in un altro scuola. Questo è quando ero molto piccolo. Quindi ho rinunciato, e ho studiato a casa, e poi ho rinunciato anche a quello… Ma è un peccato, perché volevo davvero un’istruzione, e Volevo davvero andare al college, semplicemente non avevo uno stile di vita che me lo permettesse”.

Tuttavia, non sembra che Keough fosse l’allievo modello, anche quando è arrivata in classe. In un’intervista con The Guardian, l’attore ha ammesso di non aver preso di buon grado il fatto che le fosse stato detto cosa fare: “Ho avuto una brutta reazione all’autorità, come insegnanti cattivi, o solo una scortese persona del biglietto del cinema – chiunque abusasse del proprio potere . Mi ha davvero irritato. Quindi ero super timido ma ancora un po ‘forte in me stesso. Ero strano “.

Heartbreak ha seguito un giovane Riley Keough in giro

Riley Keough in posaJoe Veggente/Shutterstock

Nel 2015, Riley Keough ha camminato lungo il corridoio con Ben Smith-Petersen, uno stuntman australiano che aveva incontrato mentre lavorava al blockbuster post-apocalittico “Mad Max: Fury Road”. Quasi un decennio dopo e la coppia sta ancora andando forte, ben lontana dalle precedenti relazioni in cui si è trovata l’attore.

In un’intervista con Town and Country, la candidata al Golden Globe ha rivelato che quasi tutti i suoi ex fidanzati avevano finito per tradirla, cosa che è stata una rottura immediata. “Alcune persone sono d’accordo, ma non è davvero la mia marmellata”, ha detto prima di aggiungere che è stata scaricata solo in un’occasione. “Mi piace pensare che sia perché sono un’ottima ragazza.”

Non siamo sicuri se si riferisca al fidanzato della scuola media che ha rotto con Keough perché lei non lo baciava alla francese. Ad ogni modo, la star di “The Devil All the Time” riconosce che tutte le collaborazioni sono complicate. Alla domanda sulla probabilità che il suo matrimonio duri a lungo, ha risposto: “Sai, non sono delirante o un completo idiota, e nemmeno Ben … voglio avere figli con Ben, e so che lo faremo sii sempre vicino. Questo è quello che vuoi ogni volta che ti sposi.

Riley Keough ha avuto un’infanzia molto intensa

Una giovane Riley Keough con la famiglia, tutti seduti, distogliendo lo sguardoPeter Brandt/Getty Images

Come ci si aspetterebbe, essendo la nipote di quella che molti considerano l’icona della cultura pop più importante di tutti i tempi, Riley Keough ha dovuto vivere la sua vita sotto i riflettori fin dalla giovane età. E l’interesse del pubblico per la sua vita familiare è aumentato ulteriormente quando la mamma Lisa Marie Presley ha sposato un’altra leggenda musicale, Michael Jackson.

Parlando a Vanity Fair nel 2023, Keough ha rivelato che, di conseguenza, potrebbe entrare in empatia con la progenie del clan di reality show più famoso della TV: “Sono cresciuta con una famiglia che era molto sotto gli occhi del pubblico e la mia infanzia è stata davvero intensa in quel modo, specialmente negli anni ’90 e nei primi anni 2000. Probabilmente era simile a quello che sperimentano ora i bambini Kardashian: non poter uscire dalla facciata degli edifici e dover sgattaiolare in giro.

Keough, che, come ha rivelato il marito stuntman Ben Smith-Petersen al memoriale di sua madre, ha dato alla luce una figlia nel 2022, apprezza il fatto che ora possa godersi una vita più quotidiana. “Essere in grado di andare al bar e sedersi lì”, ora è una delle sue cose preferite da fare.

La morte di Michael Jackson l’ha colpita duramente

Lisa Marie Presley e Michael Jackson sorridono entrambiMichel Dufour/Getty Images

Appena 20 giorni dopo aver divorziato dal primo marito Danny Keough, Lisa Marie Presley ha sbalordito tutti quando ha camminato lungo il corridoio con Michael Jackson. Questo improbabile sviluppo, ovviamente, ha reso il Re del Pop anche il patrigno di Benjamin e Riley Keough. E sebbene il matrimonio sia durato solo due anni, quest’ultimo è rimasto devastato quando Michael è morto nel 2009.

Sulla scia della tragedia, Riley ha scritto (tramite Persone), “Era una persona straordinaria e sono fortunato ad essermi avvicinato a lui come ho fatto io e ad aver avuto le molte esperienze e gli anni che abbiamo vissuto insieme. Disperatamente spero che ora possa essere sollevato dal suo dolore, dalla sua pressione e dal suo tumulto. Merita di essere libero da tutto ciò e spero che sia in un posto migliore o lo sarà “.

Nonostante le accuse che hanno continuato a seguire Michael dopo la sua morte, Riley è rimasto saldamente nel suo angolo. Parlando al New York Times nel 2017 delle sue esperienze d’infanzia a Neverland, ha dichiarato: “L’ho amato… C’erano giocattoli ovunque, animali ovunque, bambini ovunque. Era come essere a Disneyland tutto il giorno”.

Riley Keough soffre di ansia

Riley Keough in posa per le telecamereSteve Granitz/Getty Images

Nel 2019, Riley Keough è andata su Twitter per rivelare per la prima volta che soffriva sia di depressione che di ansia, scherzando sul fatto che entrambe le condizioni erano “così divertenti”. E due anni dopo, la star di “Logan Lucky” si è aperta ulteriormente sulle sue battaglie per la salute mentale in un’intervista con Glamour.

Keough ha spiegato che aveva avuto a che fare con l’ansia e gli attacchi di panico che ne derivano, sin dalla sua prima adolescenza, aggiungendo: “Mi ritroverei a scappare da essa da bambina e nei miei primi 20 anni e solo tutto ciò che posso fare per non sentirlo. Man mano che divento più grande, se mi sento ansioso, comincio a sedermi davvero, semplicemente permettendolo e senza resistere. È stato davvero importante per me, ma non è sempre comodo.

L’attore ha spiegato che prima provava di tutto, dalla meditazione all’esercizio fisico, per superare qualsiasi sentimento negativo, ma ora capisce che la tristezza fa parte della vita di tutti i giorni. E crede che i social media e la loro promozione di “correre, bere il nostro succo verde, fare yoga, fare escursioni, avere 20 bambini, essere felici e sani tutto il giorno” stiano rendendo più difficile accettarlo: “La vita è una sfida, la vita è fantastica, è difficile e siamo in una società in cui ci viene detto che l’obiettivo è la felicità”.

Se tu o qualcuno che conosci hai bisogno di aiuto con la salute mentale, contatta il Linea di testo di crisi mandando un sms a CASA al 741741, chiama il Alleanza nazionale sulla malattia mentale helpline al numero 1-800-950-NAMI (6264), oppure visitare il Sito web dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

Il fratello di Riley Keough è morto suicida

Benjamin Keough in posa per le telecamereDave M. Benett/Getty Images

Nel 2020, Riley Keough ha subito la prima di numerose tragedie familiari in rapida successione quando suo fratello minore è morto suicida. L’ufficio del medico legale di Los Angeles ha riferito che Benjamin Keough è morto per una ferita da arma da fuoco autoinflitta.

Proprio come la star di “Daisy Jones and the Six” Riley e i loro genitori Lisa Marie Presley e David Keough — per non parlare del nonno superstar Elvis Presley — Benjamin aveva un vivo interesse per la musica. In effetti, si diceva che avesse ottenuto un accordo da 5 milioni di dollari con la Universal, anche se non è mai stato rilasciato nulla. A differenza del resto della sua famosa famiglia, tuttavia, Benjamin preferì tenersi lontano dai riflettori. Il suo account Instagram, ad esempio, era privato e raramente ha abbellito il tappeto rosso.

Poco dopo la tragedia, Riley è andata su Instagram per condividere diversi scatti di se stessa e Benjamin. Ha sottotitolato la giostra: “Le mattine sono le più difficili. Dimentico che te ne sei andato. Non posso piangere per la paura che non smetterò mai. Un dolore che è nuovo per me. Tu. Non ci sono parole per te. Angel è quanto di più vicino potessi pensare. Luce pura. Fratellino. Migliore amico. Uomo selvaggio. Intellettuale. Testimone della mia vita. Anima gemella. Protettore. Troppo sensibile per questo mondo duro.”

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama la National Suicide Prevention Lifeline componendo il 988 o chiamando il numero 1-800-273-TALK (8255).

Ha lottato per affrontare la morte di suo fratello

Benjamin Keough bacia Riley Keough sulla guanciaInstagram/Riley Keough

“Un anno in cui mi sentivo come se fossi stato gettato nell’oceano e non sapessi nuotare”. È così che Riley Keough ha descritto la vita sulla scia del suicidio di suo fratello Benjamin durante un’intervista del 2021 con Il New York Times. La star di “The Girlfriend Experience” ha anche rivelato di non essere riuscita a parlare per due settimane dopo la tragedia e di aver lottato per alzarsi dal letto per altri quattro mesi.

Riley ha aggiunto: “È molto complicato per le nostre menti metterlo da qualche parte perché è così oltraggioso. Se sto attraversando una rottura, so cosa farne e dove archiviarlo nella mia mente, ma il suicidio di tuo fratello? Dove lo metti? Come si integra? Semplicemente non lo fa. “

Due anni dopo la morte di Benjamin, Riley ha detto ai suoi follower su Instagram che stava ancora lottando per venire a patti con la perdita di suo fratello, sottotitolando uno scatto della coppia, “Non passa un’ora in cui non penso a te e mi manchi tu… sei così amato, mio ​​Ben Ben.”

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama la National Suicide Prevention Lifeline componendo il 988 o chiamando il numero 1-800-273-TALK (8255).

Riley Keough ha perso sua madre

Riley Keough e Lisa Marie Presley sorridonoNeilson Barnard/Getty Images

Riley Keough ha vissuto un altro crepacuore familiare nel 2023, quando sua madre Lisa Marie Presley è morta a soli 54 anni. La figlia di Elvis e Priscilla Presley è stata portata al West Hills Hospital dopo aver subito un arresto cardiaco nella sua casa di Calabasas, ma è stata dichiarata morta più tardi lo stesso giorno.

La notizia è stata tanto più scioccante per il fatto che Lisa Marie aveva appena partecipato ai Golden Globes giorni prima. La star era presente con sua madre per supportare il film biografico di Baz Luhrmann sul re del rock and roll. “Elvis” era stato candidato a tre premi, inclusa la nomination di Austin Butler come Miglior Attore per la sua sorprendente interpretazione della leggenda musicale.

Mentre Priscilla ha pubblicato una dichiarazione sincera subito dopo la morte di Lisa Marie, Riley inizialmente ha deciso di tenere per sé i suoi pensieri. Tuttavia, otto giorni dopo, ha rotto il silenzio con una foto di ritorno al passato di se stessa e sua madre accompagnata da un’emoji a cuore rosso. Poco dopo, ha caricato uno scatto epocale della coppia in un ristorante con la didascalia: “Mi sento fortunata ad avere una foto dell’ultima volta che ho visto la mia bellissima mamma”.

Il film su Elvis ha fatto piangere Riley Keough

Austin Butler in posa per le telecamereFred Duval/Shutterstock

Guardare la storia della vita del nonno morto anni prima che tu nascessi drammatizzata sul grande schermo sarebbe un’esperienza emotivamente intensa per chiunque. E quindi non sorprende che Riley Keough abbia pianto a dirotto dopo aver visto il film biografico di Baz Luhrmann “Elvis” per la prima volta nel 2022.

In una chiacchierata con Variety, Keough ha ammesso di aver iniziato a piangere a soli cinque minuti dall’inizio del film candidato all’Oscar: “Ci sono molti traumi familiari e generazionali che sono iniziati in quel momento per la nostra famiglia”. Fortunatamente, la star di “American Honey” ha terminato il film credendo che Luhrmann e Austin Butler, l’attore incaricato di interpretare il re del rock and roll, avessero reso giustizia a suo nonno.

Per quanto riguarda il motivo per cui non ha avuto un ruolo nel film, in particolare quando è l’immagine sputata di sua nonna Priscilla Presley da giovane, Keough ha spiegato: “È abbastanza intenso da guardare, non voglio recitare in esso . Non è mai stata una conversazione. Penso che ci fosse un confine lì che si sentiva rispettato in un modo carino “.

Ha litigato con nonna Priscilla Presley?

Priscilla Presley e Riley Keough, distogliendo lo sguardoKathy Hutchins/Shutterstock

Poche settimane dopo la morte improvvisa di Lisa Marie Presley, è emersa la notizia che sua figlia e sua madre erano rimaste coinvolte in una disputa sulla sua proprietà. Secondo Yahoo! Notizie, Priscilla Presley aveva messo in dubbio la validità di un emendamento del 2016 che nominava Riley e Benjamin Keough come co-fiduciari e rimuoveva Barry Siegel, il suo ex direttore aziendale, dalla stessa posizione.

Questo cambiamento ha significato che Priscilla non ha avuto alcun ruolo nelle questioni finanziarie della sua defunta figlia, che includeva una partecipazione del 15 percento in Elvis Presley Enterprises e nella famosa residenza di Graceland, e a causa del suicidio di Benjamin nel 2020, ha anche lasciato Riley come unico amministratore. Apparentemente, anche la vedova di Elvis Presley non era a conoscenza di questo sviluppo fino a dopo la morte di Lisa Marie.

Si dice che il fatto che questo sia stato sollevato mentre la famiglia era ancora in lutto abbia ulteriormente suscitato l’ira di Riley: una petizione è stata presentata solo quattro giorni dopo il memoriale di Lisa Marie. Ma quando le è stato chiesto dell’apparente guerra nell’aprile 2023, Priscilla ha insistito, in modo leggermente poco convincente, che tutto era tutto a posto e che sua nipote era “fantastica”. Un mese dopo, lei e gli avvocati di Riley raggiunsero un accordo, con documenti svelati che rivelavano che Priscilla avrebbe ricevuto un pagamento di $ 1 milione più $ 400.000 in spese legali.

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama la National Suicide Prevention Lifeline componendo il 988 o chiamando il numero 1-800-273-TALK (8255).

Riley Keough è diventata una doula della morte

Riley Keough in posa per le telecamereDFree/Shutterstock

Riley Keough è stata comprensibilmente sopraffatta dal dolore in seguito al suicidio di suo fratello Benjamin nel 2020. E uno dei suoi meccanismi di coping era aiutare gli altri a superare situazioni simili. Infatti, come ha annunciato sul suo account Instagram, la regista di “War Pony” è diventata una doula della morte certificata, il nome dato a una praticante che fornisce supporto emotivo, pratico e spirituale a chi ha appena perso una persona cara.

Accanto a una citazione del poeta Rumi del XIII secolo, Keough ha spiegato perché ha evitato questa insolita carriera: “Ci viene insegnato che è un argomento morboso di cui parlare. O ne avevamo così paura che non siamo in grado di parlarne … poi ovviamente succede a noi, e siamo molto mal preparati”.

Keough, che avrebbe tragicamente perso sua madre Lisa Marie solo due anni dopo, ha continuato aggiungendo: “Penso che sia così importante essere istruiti sulla morte e sulla morte consapevoli nel modo in cui ci educhiamo alla nascita e al parto consapevole. Ci prepariamo in modo così rigoroso per l’ingresso e non ho alcuna preparazione per la nostra uscita. Quindi sono così grato per questa comunità e per poter contribuire con quello che posso”.

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama la National Suicide Prevention Lifeline componendo il 988 o chiamando il numero 1-800-273-TALK (8255).

L’industria ha lasciato Riley Keough a dubitare dei suoi talenti

Riley Keough in posa per le telecamerelev radin/Shutterstock

Come nipote di Elvis Presley e figlia di Lisa Marie Presley, Riley Keough ha inevitabilmente affrontato la sua giusta dose di accuse di nepo baby. E lo scetticismo sul fatto che sarebbe diventata una celebrità senza i suoi famosi legami familiari ha spesso avuto un impatto sulla fiducia dell’attore.

Parlando a Vogue Australia nel 2023, la star di “Under the Silver Lake” ha ammesso di aver spesso preso a cuore tali critiche: “L’ho sperimentato molto nella mia carriera… dove ti senti come se dovessi lavorare un molto più difficile essere ascoltati C’è una percezione, o sembra che tu sia finito dove sei per caso e non che ti sei guadagnato il tuo posto al tavolo… L’esperienza di essere costantemente sottovalutato è debilitante. Anni di che ti porta a dubitare di te stesso.”

Keough stava promuovendo la sua performance da protagonista nel dramma musicale di Amazon “Daisy Jones and the Six” all’epoca. E questo è stato un ruolo che l’ha lasciata mettere in discussione i suoi talenti più di ogni altro: “C’erano giorni in cui tornavo a casa piangente e frustrata e non pensavo che sarei stata in grado di essere al livello che dovevo essere, perché penso che guardi lo spettacolo e ti sembri senza sforzo. E non lo era.

Riley Keough ha dovuto lottare per il suo debutto alla regia

Riley Keough e Gina Gammell in posaFoc Kan/Getty Images

Dopo aver dimostrato il suo talento come attrice, modella e cantante, Riley Keough ha aggiunto un’altra corda al suo arco nel 2022 con il dramma indigeno “War Pony”. La star ha co-diretto la storia di due giovani della riserva indiana di Pine Ridge insieme a un’altra debuttante, Gina Gammell. Ma in un’intervista alla BBC, ha ammesso di trovare deprimente l’intero processo di finanziamento.

“Non so se alcuni hanno raggiunto il concetto che le donne possono essere in posizioni di potere e di cui ci si può fidare”, ha osservato Keough. “Si parla molto e penso che ci sia un grande sforzo, ma non so se le persone che stanno prendendo queste decisioni siano ancora del tutto lì”.

A volte, Keough si chiedeva se il film sarebbe mai stato completato, aggiungendo: “Ci sono due donne che girano il loro primo lungometraggio con un cast completamente indigeno, senza virgolette, senza valore in termini di mercato e senza star del cinema. molto perché io e Gina abbiamo una società di produzione e vediamo i soldi che vengono dati agli uomini rispetto alle donne, registi esordienti o meno. Ed è davvero un problema ancora. Ma la perseveranza della coppia sembra aver dato i suoi frutti quando “War Pony” ha vinto la prestigiosa Camera d’Or, il premio assegnato alla migliore opera prima, al Festival di Cannes del 2022.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top