HomepoliticsEsperto di linguaggio del corpo ci dice che Trump tenta di apparire minaccioso dopo la sconfitta in tribunale

Esperto di linguaggio del corpo ci dice che Trump tenta di apparire minaccioso dopo la sconfitta in tribunale

Donald Trump con la bocca aperta

Piscina/Getty Images

Quando Donald Trump è stato dichiarato colpevole di tutte le 34 accuse nel suo caso di silenzio, si è trovato ad affrontare un dilemma che nessun ex presidente aveva mai incontrato: come mantenere la sua faccia dopo aver appreso che era un criminale che presto sarebbe stato condannato. Ha cercato di sembrare calmo e stoico? Ha lasciato che il mondo vedesse che piangeva dentro? No, ma non è riuscito a nascondere la sua rabbia quando ha promesso di vincere le elezioni presidenziali a novembre.

All’interno dell’aula, Trump era sorprendentemente calmo mentre veniva letto il verdetto di colpevolezza. Ma ha avuto alcune parole infuocate per i media dopo essere uscito, dicendo: “Continueremo a combattere. Combatteremo fino alla fine e vinceremo” (tramite CBS News). L’esperta di linguaggio del corpo Traci Brown, CSP, ha detto in esclusiva a Nicki Swift che anche il comportamento di Trump era quello di qualcuno che ribolliva di rabbia. “L’unica cosa che vediamo qui sono segni di rabbia”, ha detto. “Le sue sopracciglia sono abbassate e puntate verso la parte superiore del naso. I suoi occhi sono socchiusi.” Ma almeno le borse scolorite di Trump non erano così evidenti come nelle passate apparizioni in tribunale.

L’ex presidente è anche molto bravo a usare le mani per dimostrare le emozioni: Trump usa la sua caratteristica danza a due pugni per mostrare ai suoi sostenitori che si sta divertendo immergendosi nella loro adorazione. Ma quando parte del pugno si apre, fa sul serio. “Ad un certo punto punta il dito, che generalmente indica una minaccia”, ha detto Brown.

Il comportamento di Donald Trump era diverso prima di conoscere il suo destino

 

Donald Trump sorride

Piscina/Getty Images

Secondo MSNBC, Donald Trump sembrava effettivamente di buon umore quando è entrato in aula con il suo avvocato, Todd Blanche. “[They were] sussurrando in modo cospiratorio come se avessero uno scherzo intimo tra loro di cui non vedevano l’ora di smettere di parlare”, ha detto la corrispondente legale Lisa Rubin. L’ex assistente speciale di Trump, Andrew Giuliani, ha detto alla CBC (tramite Yahoo! News) che il suo ex capo era stato sentendosi abbastanza bene riguardo alla direzione che stava prendendo il caso. “È ottimista e positivo come sempre”, ha detto, aggiungendo che il meglio che Trump potrebbe sperare sarebbe probabilmente una giuria sospesa una condanna perché gran parte del suo caso poggiava su un solo uomo: Michael Cohen ha rivelato di essere stato in contatto con membri della squadra di Trump, quindi se Trump avesse sentito cose simili da loro, questo potrebbe spiegare perché stava scherzando. Umore.

Secondo la giornalista della CNN Kara Scannell, Trump probabilmente credeva che sarebbe tornato a casa senza che la giuria avesse annunciato di aver raggiunto un verdetto. Più a lungo riflettevano, migliore era la sua prospettiva, quindi apparentemente provava un certo sollievo con l’avvicinarsi della fine della giornata. Scannell ha detto che la prima volta che ha visto la faccia di Trump dopo il verdetto, era il suo colore preferito: il cappello MAGA rosso. “Sembrava sconvolto. Aveva un’espressione accigliata”, ha detto.

Com’era il linguaggio del corpo dei giurati durante il processo

 

Donald Trump alza il pugno

Stephanie Keith/Getty Images

Su MSNBC, Lisa Rubin ha detto che i 12 giurati sembravano sollevati dal fatto che il processo fosse finito una volta raggiunto un verdetto. L’ex pubblico ministero Jeremy Saland ha detto a Business Insider che probabilmente ha ferito Donald Trump il fatto che nessuno nel suo team legale gli abbia detto di cercare di addestrare il suo volto in un’espressione più congeniale. “Dovrebbero dirgli che una ‘faccia accigliata’ non lo aiuta affatto,” ha detto. L’avvocato Jeffrey Lichtman ha convenuto che l’atto “Blue Steel” di Trump non gli stava facendo alcun favore alla giuria. Tuttavia, Business Insider ha anche sottolineato che i giurati sembravano cercare di non guardare Trump durante il processo.

La giornalista della MSNBC Katy Tur ha detto che i giurati hanno continuato a evitare il contatto visivo con Trump dopo la fine del processo. “Nessuno di loro, dal mio punto di vista, lo ha guardato in faccia”, ha detto. Ma ne vedranno parecchio quando torneranno a casa e accenderanno la televisione.

Rubin ha anche fatto un’osservazione su come ha reagito il giudice Juan Merchan al verdetto: “Si è preso la testa tra le mani per un secondo, quasi a soppesare la gravità di quanto accaduto nella sua aula”.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top