HomeNewsNuovi file dell'FBI su Brian Laundrie suggeriscono che l'assassino di Gabby Petito era più turbato di quanto si pensasse

Nuovi file dell’FBI su Brian Laundrie suggeriscono che l’assassino di Gabby Petito era più turbato di quanto si pensasse

Brian Laundrie e Gabby Petito sorridono

gabpetito/Instagram

Ulteriori dettagli sullo stato d’animo di Brian Laundrie prima di uccidere la sua ex fidanzata Gabby Petito sono venuti alla luce, come si vede nei file dell’FBI appena emersi. Secondo l’avvocato di Petito, le prove dimostrano che Laundrie mostrava segni di capacità di commettere atti raccapriccianti molto prima del tragico incidente.

Nell’agosto 2021, la vlogger “Van Life” è stata denunciata come scomparsa poche settimane dopo che lei e Laundrie avevano iniziato il loro viaggio attraverso il paese, che avevano programmato di documentare su YouTube. Il suo corpo fu ritrovato in un parco del Wyoming il mese successivo e l’FBI stabilì rapidamente che la sua morte era il risultato di un omicidio. Inoltre, non c’è voluto molto prima che le autorità identificassero Laundrie come persona interessata. Nell’ottobre 2021, i suoi resti furono scoperti in un parco della Florida, con il suo avvocato di famiglia che confermò che era morto per suicidio. Dopo ulteriori indagini sui suoi averi, compreso un taccuino lasciato nel parco, è stato poi rivelato che Laundrie aveva confessato di aver ucciso Petito. “Tutte le fasi investigative logiche sono state concluse in questo caso”, ha dichiarato l’agente speciale responsabile della divisione Denver dell’FBI Michael Schneider in una dichiarazione nel gennaio 2022, secondo ABC News. “L’indagine non ha identificato nessun altro individuo oltre a Brian Laundrie direttamente coinvolto nella tragica morte di Gabby Petito.”

Anche se il contenuto esatto del taccuino non è stato reso pubblico, il New York Post ha ottenuto ulteriori prove che fanno luce sulla sua psiche. Ora è più chiaro che mai che Laundrie era in una spirale discendente prima di uccidere Petito, come evidenziato dai disegni e dagli appunti inquietanti trovati nel suo diario.

Le autorità hanno scoperto disegni e divagazioni allarmanti di Brian Laundrie

 

Brian Laundrie in posa

gabpetito/Instagram

Prima che il corpo di Brian Laundrie fosse trovato, le autorità hanno fatto irruzione nella casa della sua famiglia e hanno scoperto una serie di prove inquietanti. Secondo il New York Post, gli effetti personali di Laundrie includevano disegni di teschi, scarabocchi con la scritta “Non fidarti di nessuno” e “Uccidi” e quelle che sembravano voci di diario che descrivevano in dettaglio i suoi piani per porre fine alla sua vita.

“Circa un anno fa sono caduto in una sorta di mania in cui spaccavo buchi nel muro con la testa… versandomi benzina addosso per bruciarmi vivo”, si legge. “Un colpo del grilletto e tutti i miei problemi saranno finiti.” Inoltre, l’FBI ha trovato tra i suoi averi anche varie armi da fuoco, armi e proiettili. “In retrospettiva, ci dice che Brian aveva problemi di salute mentale ed era chiaramente un narcisista e manipolatore capace di violenza”, ha detto al quotidiano Brian Stewart, l’avvocato della famiglia Petitos. “Sappiamo che è un manipolatore che ha nascosto le sue intenzioni.”

Nel novembre 2022, la famiglia di Gabby Petito ha vinto una causa per omicidio colposo da 3 milioni di dollari contro la proprietà di Laundrie, come riportato da NBC News. Tuttavia, Nicole Schmidt, la madre di Petito, non nutre ancora alcun perdono per i genitori di Laundrie, in particolare per sua madre Roberta, che durante le indagini è stata accusata di ostruzionismo nei confronti delle autorità. “Parlo per me qui quando dico Brian, ti perdono… mi rifiuto di lasciare che il tuo atto spregevole definisca il resto della mia vita”, ha detto al CrimeCon 2024, sorprendendo tutti (via Persone). Ma era molto meno indulgente nei confronti di Roberta. Tu sei l’oscurità. Sei il sociopatico che tutti temono”, ha aggiunto Schmidt. “Non meriti il ​​perdono. Meriti di essere dimenticato e disumanizzato. Incarni il male puro.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Top